Recupero accise forza motrice

Nella vostra azienda vengono utilizzate macchine operatici?

Se si, allora è possibile per voi richiedere all'Agenzia delle Dogane il rimborso delle accise sul gasolio impegato per la vostra attività nei macchinari fissi, per quelli non omologati per la circolazione su rete stradale pubblica e per quelli omologati con limitazione quali: escavatori, dumper, pale meccaniche, sollevatori, gru portuali, carrelli elevatori, caricatori, battipista, gatti delle nevi, rulli compressori, perforatrici, motocompressori, mulini, frantoi, frese, cesoie, presse, vagli, draghe, idro frese, ecc.

La Barel Giuseppe & Figli srl offre un servizio di assistenza completo per il rimborso delle accise, attraverso:
  • Valutazione della fattibilità tecnico economica
  • Presentazione all'Agenzia delle Dogane di un'istanza, corredata di idonea documentazione
  • Presentazione di una relazione tecnica, redatta da un tecnico iscritto ad Albo professionale
  • Fornitura ed installazione degli strumenti certificati ed approvati dall'Agenzia delle Dogane per la rilevazione dei dati
  • Presentazione della “certificazione di conformità”
  • Gestione dei registri per la contabilità energetica
  • Redazione e presentazione delle istanze di rimborso periodiche

 

Chi può chiedere il rimborso?
In Italia le circolari 5/D del 12/03/2010 e 25/D dell'11/08/2011 (D.L. 504/95) disciplinano la defiscalizzazione, sotto forma di rimborso o come sgravio sui futuri acquisti del gasolio utilizzato in fase di produzione di “forza motrice” per tutti i mezzi d'opera privi di targa o con targa gialla.
A quanto corrisponde?
Il rimborso riconosciuto è pari a circa il 70% delle accise sul gasolio, ovvero 0,432 €/litro
Come si ottiene?
Il rimborso delle accise sul gasolio è riconosciuto dall'Agenzia delle Dogane sulla base di relazioni tecniche redatte da tecnici abilitati e in base ai dati forniti da misuratori fiscali (contatori) certificati e riconosciuti dall'Agenzia stessa che devono essere installati sulle macchine.